AlterNative Letter: il primo passo per viaggiare con noi

Il miglior modo per ricevere informazioni sui viaggi e i laboratori in programma è iscriversi alla nostra newsletter mensile — AlterNative Letter — il canale principale attraverso il quale condividiamo progetti, storie dal campo, idee ed esperienze.


Cosa ti devi aspettare

Una volta al mese riceverai un’email elegante e leggera: al suo interno troverai le informazioni sui prossimi laboratori e una selezione delle migliori storie fotografiche* — scaricabili in formato pdf — realizzate nei viaggi fotografici precedenti.

Inoltre ogni newsletter contiene anche suggerimenti e risorse sui migliori progetti di narrazione visuale in atto del mondo oltre che approfondimenti — sia tecnici che teorici — dedicati a tutti gli appassionati di fotografia documentaria.

(*) Nota: alcune storie sono scritte in inglese.


E’ sicura?

Il nostro lavoro è tutto incentrato sulla costruzione di relazioni genuine con le comunità che documentiamo e con le persone che seguono i nostri progetti. Questo vale anche per la newsletter, quindi iscriviti con fiducia: niente spam, pubblicità nascosta o marketing mascherato ma solo storie e idee che siamo fieri di condividere.

Naturalmente rispettiamo la normativa europea GDPR sulla tutela della privacy e puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento | qui c’è il “legalese”…


Perché dovresti iscriverti…

1. Perché è bella! Cosa rende “bello” un prodotto editoriale? L’idea che c’è dietro, la fotografia, la scrittura, il design? Sicuro. Ma ancora più importante, il valore di un prodotto editoriale viene attribuito da come cattura il cuore dei lettori. Lo promettiamo: ogni edizione della nostra newsletter catturerà il tuo cuore.

2. Perché, se ti piace ciò che facciamo, scegliendo di iscriverti diventerai un nostro sostenitore morale (tranquillo/a, non chiediamo mai soldi!). Questo — oltre a darci ulteriore forza per sviluppare progetti ideati per impattare positivamente le comunità con cui collaboriamo — ci aiuta a restare indipendenti e non legati a nessuna azienda, ente benefico o fondazione.

3. Perché entrerai a fare parte di un gruppo di individui utopisti e realisti impegnati in imprese il cui risultato non è per nulla scontato. Sai, non si tratta di essere stoici o di dimostrare di saper fare da soli: nella vita, gran parte della nostra resilienza deriva dalla qualità delle nostre relazioni umane: sono queste che danno valore al viaggio.