L’anima del villaggio

Parole di Lucian Blaga / Fotografia di Claudio Maria Lerario

Bambina, posa le mani sulle mie ginocchia.
L’eternità, io credo, è nata nel villaggio.

Qui è più lento ogni pensiero
e più rado il palpito del cuore,
quasi che non battesse nel tuo petto
ma nella terra, in profondità.

Qui risana la sete di redenzione
e se ti sei insanguinata i piedi
a una soglia d’argilla tu siedi.

Guarda, è sera.

L’anima del villaggio aleggia accanto a noi,
come un timido profumo d’erba falciata,
o spiovere di fumo da gronde di paglia,
o danza di capretti su alte tombe.

— Lucian Blaga


Questo dialogo tra parole e immagini fa parte di una serie di racconti — in continua evoluzione — che stiamo realizzando durante i nostri laboratori di fotografia editoriale in Maramureș, Romania. Le parole sono di Lucian Blaga, la nostra guida ideale per la scoperta del “villaggio romeno“.